Un modello … da record

Robert Gulpen era ingegnere per la Mercedes e quando ha cessato di lavorare per il colosso tedesco, ha deciso di produrre in proprio modelli che, per acquistarli, bisogna spendere molto di più che per gli originali che riproducono. Aveva già realizzato una fra le Bugatti Veyron più care in commercio, valutata 2 milioni di sterline nonostante fosse lunga appena 25 centimetri. Poteva dirsi un’esagerazione, ma l’ex ingegnere Mercedes ed ora artigiano del modellismo ha voluto alzare ancora di più il livello di esclusività realizzando una Lamborghini Aventador LP700-4 da ben 3.500.000 di Euro. L’automodello ha una lunghezza di 60 centimetri che rappresenta una scala pari a 1:8. Diciamo che con la cifra richiesta, potremmo mettere in garage almeno una decina di esemplari “veri e rombanti”.

Perché questo prezzo “folle”? Elenchiamo cerchi in lega ed interni in carbonio, oro massiccio e platino, utilizzati finissimi filamenti d’oro massiccio per la carrozzeria, anch’essa costruita in carbonio. Materiali per circa 2.000.000 di Euro oltre a 500 ore di lavoro.  Il costo complessivo dei materiali ammonta a 2 milioni di euro, mentre la realizzazione ha chiesto ben 500 ore. Al salone di Francoforte del 2011, Robert Gulpen ha conquistato tre Guinness World record: modello più caro, logo più esclusivo (materiali usati per il coupé), teca a prova di proiettile. La cosa bella è stata che, nello stesso periodo, il modello è stato venduto all’asta destinando il ricavato in beneficenza.

Automodello a confronto con il reale

Automodello a confronto con il reale